Quartiere della Ribera

Il quartiere di El Born o La Ribera è accessibile dal Quartiere Gotico , attraversando Via Laietana; oppure da l ' Arc de Triomf, da dove si deve andare a destra .

La parola Born significa etimologicamente torneo, La Ribera significa vicino al Mare.  Questo era il luogo dove i tornei medievali sono stati fatti e molte feste popolari e processioni si feccero qui tra il XIII e il XVII secolo .

Storicamente è stato un antico quartiere di mercanti , marinai e pescatori , artigiani e sindacati , durante i potenti tempi del medioevo che viveva Barcellona .

Così molti dei nomi delle sue strade ancora ricordano quei vecchi mestieri , le strade cosìdette dels Sombrerers (  i cappellai ) dels Mirallers ( tagliavetro ) o dels Argenters
( gli argentieri ) .

L' intero quartiere ha preso la sua forma attuale intorno all'antica chiesa di Santa Maria de les Arenes ,  le origini della attuale Basilica di Santa Maria del Mar.

Oggi è un quartiere molto caratteristico e bello ,che mantiene l'atmosfera e l'eredità della sua storia , ma è anche diventato il quartiere per eccellenza per il design , la moda e le ultime tendenze .

Inoltre è da poco essendo il luogo scelto da molti artisti per installare i loro laboratori , come ha fatto anche il giovane Pablo Picasso l'inizio del Novecento. Possiamo dire che è il quartiere bohémio della città , il Montmartre di Barcellona .

Tour per La Ribera 


Il nostro tour comincia all'inizio del viale principale , Via Laietana con la Plaça Urquinaona , la strada collega infatti Plaça Urquinaona con il Porto di Barcellona .

Questo moderno viale non esisteva in precedenza , è in realtà risalente alla metà del XIX secolo , quando fu deciso di aprire una strada per unire il nuovo Quartiere del Eixample con il mare e il porto .

Fu così che il Quartiere Gotico e il Barrio de La Ribera sono stati divisi , letteralmente dalla Via Laietana.- In particolare , molti degli edifici che sono stati qui in questa zona furono mossi, pietra per pietra, a  nuovi luoghi della città con il  fine di preservarli .

Beh , abbiamo iniziato il nostro percorso su questa interessante strada, Via Laietana da Plaça Urquinaona prendiamo la strada verso il Mare.

Palau de La Música

Dalla Via Laietana gira verso la seconda strada a sinistra,  in fondo alla strada Ramon Mas e all'angolo di Calle Sant Pere Mes Alt troverai il palazzo.

Proprio lì c'è un edificio molto imponente , un vero gioiello modernista chiamato Palau de la Música Catalana ( Palazzo della Musica Catalana ) .

Il Palau de la Música è una delle famose opere dell'architetto catalano Lluis Domènech i Montaner , uno dei massimi esponenti dell'arte moderna a Barcellona .

La sua facciata è un vero complimento alle arti decorative , . Diversi con decorazioni floreali, pareti di mattoni rossi , sculture incredibili, ferro battuto, pezzi di ceramica e vetri colorati vi trasporterà ad un'altra epoca. È una spettacolare esplosione di arte moderna che si può trovare solo a Barcellona.

Visita la nostra sezione del Palau de la Música per ulteriori dettagli su questo edificio .

Sant Pere de les Puel · les


Dopo la visita al Palau seguire la strada Sant Pere Mes Alt , proprio dove sei,  fino alla fine e vedrai lì la Chiesa di Sant Pere de les Puel · les , presso la Plaça de Sant Pere.

Il tempio era parte di un antico monastero benedettino , sfortunatamente  rimane solo la chiesa oggi . La comunità di suore che vivevano subirono la confisca delle loro terre nel 1835 (diritto pubblico alla proprietà della chiesa ) , e in quel momento il monastero divenne una prigione .

Le monache si trasferirono allora in una nuova posizione nel quartiere di Sarria , dove risiedono ancora oggi .

Nel XIX secolo la chiesa subì un grave incendio , fu ricostruita dopo di che ma purtroppo, ha sofferto un altro incendio durante la Guerra Civile Spagnola , con la conseguente perdita architettonica e artistica .

Nonostante queste circostanze , visitare la chiesa è davvero un must, in quanto conserva interessanti elementi e decorazioni romaniche e gotiche .

Dalla piazza ora andare giù per la strada Sant Pere Mes Baix , e da lì girare a sinistra per raggiungere la via Rec Comtal . Da questa strada si prende quella de il Portal Nou .
Questa è stata una delle porte delle antiche Mura medievali di Barcellona . Nel Medievo era pure un luogo di esecuzione , dove molti uomini sono stati impiccati .

Mercat de Santa Caterina

Segui il Portal Nou St. fin la piazza,  Plaça de Sant Agustí Vell . Qui c' era un convento domenicano, che è stato sostituito a metà del XIX secolo dal mercato attuale, il Mercat de Santa Caterina .

Questo mercato è stato ristrutturato al'inizio del XX secolo da Enric Miralles e Benedetta Tagliabue , diventando un'opera d'arte sorprendente e colorata .

Oltre al ristauro del'edificio , fu collocato da loro un tetto ondulato notevole che rappresenta un'esplosione impressionante di vita e di colore .

Tra il mercato e la Via Laietana si pinne Carrer dels Mercaders , ci sono varie case e palazzi risalenti al XV secolo, in cui ricchi mercanti vissero nel Medioevo. Quindi il suo nome , Mercaders fa riferimento ai Mercanti che vivevano lì .

Avvicinatevi adesso alla parte posteriore del mercato , si vedrà ciò che resta del vecchio Convento de Sant Agustí , ora occupata dal Accademia Militare . La parte più interessante è il chiostro , originariamente costruito nel XIV secolo .

In questo edificio si trova il Museo del Cioccolato , dove ci sono pezzi spettacolari , vere opere d'arte di cioccolato , perfino la riproduzione dei monumenti artistici di Barcellona  come la famosa Sagrada Familia di Gaudí .

Capella d'en Marcús

Dalla Plaça de Sant Agustí Vell inizia la strada detta Carders, una di quelle strade che conserva ancora il nome di un antico mestiere medievale . Seguirla fino alla fine , così potrete vedere la Capella Marcus.

Questa cappella è una delle più antiche di Barcellona , e uno dei pochi esempi intatti di Arte Romanica in città , costruita nel XII secolo.

Il suo benefattore Mr. Bernat Marcús faceva il banchiere , e ha fatto importanti donazioni per la costruzione di un ospedale e la cappella . La funzione di questo ospedale è stato quello di accogliere i visitatori in città quando le porte delle mura erano chiuse , purtroppo non si conserva oggi.

Dopo aver visitato la cappella , tornate a Via Laietana e fatevi strada verso il mare . Proseguite attraverso la strada fino a via Carders con Stada di Montcada , qui troverete diversi punti di interesse .

Palazzi Medievali sul Carrer Montcada

La strada prende il nome da una delle famiglie più ricche e influenti a Barcellona : La famiglia Montcada .

Questa era una famiglia molto ricca e influente, che ha ricevuto questa terra a Barcellona nel XIII secolo, dai Conti Catalani per il loro sostegno nella conquista della città di Tortosa , in mani Arabe fino a questo momento.

Loro e altre famiglie nobili e mercanti di Barcellona , prevalentemente arricchite da attività commerciali marittime , costruirono i loro sontuosi palazzi su questa strada .

Vedrete tutti Tutti questi palazzi gotici lungo la strada. Tutti loro sono strutturati nello stesso modo : hanno un cortile centrale , da cui al piano principale si accede attraverso una scalinata lussosa.

Residenze oggi che sono stati trasformati in importanti musei . La strada è un importante centro artistico a causa della quantità di gallerie d'arte e musei .

Come prova di esempio perfetto e ci sono il Palau Aguilar , Mecca o Baro de Castellet , tutti ospitano attualmente Il Museu Picasso di Barcellona . Se volete visitare il museo o saperne di più vedete la sezione dedicata.

Inoltre troverete palazzi rinascimentali anche sulla strada: Palazzo Cervello, addirittura palazzi barocchi  come il Palazzo Dalmases. La maggior parte di loro ora occupano importanti musei .

Così oggi si può visitare  il Museo del Tessuto di Palau del Marques de Llió o la Galleria Maeght nel Palau Cervello .

Galleria Maeght è una galleria d'arte dedicata all'arte contemporanea . Il nome di uno dei più grandi collezionisti e promotori d'arte del XX secolo , e ancora oggi il museo è gestito da un discendente dalla famiglia Maeght .

Tra le sue opere , nomi come Braque , Chagall , Mirò , Antoni Tapies , Giacometti , Calder o Chillida ... una davvero impressionante museo in termini di qualità , grandi artisti del secolo scorso stanno formando parte della collezione .

Passeig del Born

Percorrere tutta la via Montcada , e continuate a camminare fino alla fine per vedere il bello Passeig del Born , una strada pedonale dove si trovano molti negozi e bar in cui è possibile sedersi per un po ' e prendersi una pausa .

Questo era il luogo dove sorgeva la vecchia piazza , dove si tenevano tornei medievali a Barcellona . Oggi ci sono diversi negozi, ristoranti, e bar e panchine in pietra per godere di un buon gelato .

Santa María del Mar

Quando hai recuperato le forze, rende il cammino verso la fine della corsa , troverete l'imponente chiesa di Santa Maria del Mar.

Santa Maria del Mar è sicuramente un imprescindibile a Barcellona, in quanto è una delle più importanti e più belle chiese gotiche di Barcellona .

La sua costruzione è stata effettuata da Berenguer de Montagut . E 'iniziata nel 1329 , e fu terminata in poco più di 50 anni.

Al suo interno ci sono belle forme semplice, e sobrietà decorativa, così caratteristica dello stile gotico catalano . Notate le volte , e la magnifica cupola che copre le sue chiavi di volte. Sicuramente impressiona vedere perché è conosciuta come la Cattedrale del Mare, a causa del romanzo dalllo steso titolo.

Hai tutte le informazioni su questa chiesa nella sezione dedicata : Santa Maria del Mar. Dopo questa visita al tempio , se si esce dalla porta dietro l'altare , stai per ritrovarti nel Passeig del Born di nuovo.

Mercat del Born
 
Sul lato opposto alla chiesa , alla fine del Passeig del Bon è situato l'antico Mercat del Born.

Si tratta di una struttura imponente di acciaio e vetro , lavoro di Josep Fontseré, realizzato alla fine del XIX secolo.

Oggi c'è qualcosa di impressionante, ha davvero un segreto sotto i piedi : sotto il mercato ci sono importanti resti della città moderna,  recentemente trovati. Ci mostrano la la città distrutta nel XVIII secolo .

E 'stato nel 2002 , durante una riforma che si faceva per convertire il mercato in una biblioteca pubblica . Grazie a questa scoperta archeologica , si possono ora vedere nel sottoterra le case, negozi e laboratori dell'antico quartiere moderno che il re Filippo V rase al suolo, per costruire la Ciutadella militare vicino al mercato .

E ' impressionante il contrasto sorprendente dell'architettura moderna tra materiali metallici con la vecchia città di pietra al piano interrato , ignoranti di qualsiasi cambiamento o modernità.

Estació de França

 
Da l'uscita del mercato prendete la strada Avinguda Marqués de L ' Argenteria a sinistra, sempre verso il mare. Questa strada è la sede de l'Estació de França .

Questa bella stazione ferroviaria è la fine del nostro tour . La stazione è stata inaugurata nel giugno 1929 dal re Alfonso XIII , in occasione della Mostra Internazionale di Barcellona , che quest'anno si tiene in città .

Proprio qui è arrivata la prima linea ferroviaria nel nostro paese : una linea che univa Barcellona- Mataró ( un piccolo villaggio costiero vicino alla città) . Si evidenzia la sua struttura in metallo e decorazioni moderne  il suo tendone , con doppio portico che è unico in Spagna .

Anche se il nostro itinerario proposto termina alla Estacio de França , dovete sapere che molto vicino , da Avinguda de Marques de L ' Argenteria a sinistra, è inoltre possibile accedere al bel Parco de la Ciutadella .

Tuttavia, il Parc de la Ciutadella è troppo esteso per visitare lo stesso giorno, anche se vi consigliamo di andare a fare piccolo un giro , se avete abbastanza tempo libero. Nella nostra sezione del Parco della Ciutadella si può leggere di più, hai proprio lì tutte le informazioni al rispetto.